Nuovo Casimiro Ferrari - L'ultimo re della Patagonia

Casimiro Ferrari - L'ultimo re della Patagonia

ISBN978-88-99340-81-0
Pagine200
Pubblicato ilAprile 2019
Formato15 x 23 cm
Autore Alberto Benini | Scopri altri libri dell'autore

Nuovo

Il 13 gennaio 1974 quattro alpinisti sbucano sulla cima del Certo Torre, il simbolo dell’alpinismo in Patagonia. Capocordata è Casimiro Ferrari, alpinista celebre in tutto in tutto il mondo.

Più dettagli

19,00 €

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,70 €.


Il 13 gennaio 1974 quattro alpinisti, membri di punta del Gruppo dei Ragni di Lecco, sbucano sulla cima del Certo Torre, una delle montagne più belle e difficili del mondo, il simbolo dell’alpinismo in Patagonia. Capocordata è Casimiro Ferrari, un alpinista che fino a quel momento era quasi sconosciuto, ma che ha imparato giovanissimo ad arrampicare sulle pareti delle Grigne. La sua evoluzione nel mondo dell’alpinismo è folgorante e in pochi anni si ritrova con una serie di impressionanti ascensioni nelle Dolomiti, nel Masino e in Bregaglia, e infine al Monte Bianco, sia in estate che in inverno.
Di carattere imprevedibile, burrascoso e indomabile, Ferrari si innamora della Patagonia, una terra di contrasti decisi, dove però trova la sua vera natura. In questa terra alla fine del mondo, Casimiro Ferrari trascorre forse la parte più importante della sua vita, aprendo vie nuove su pareti ancora inviolate come sull’Alpamayo, il Fitz Roy, il Cerro Murallon, il Cerro Riso Patron e soprattutto il Cerro Torre per la sua parete ovest, la conquista che lo ha reso celebre in tutto il mondo.

ISBN978-88-99340-81-0
Pagine200
Pubblicato ilAprile 2019
Formato15 x 23 cm

Scrivi una recensione

Casimiro Ferrari - L'ultimo re della Patagonia

Casimiro Ferrari - L'ultimo re della Patagonia